Diventa Socio! - Rinnova la quota 2018!

Iniziative - Triveneto

Annuncio: 4° Convegno - Le patologie da infezione nella terza età della vita - Padova 24 novembre 2017

Il convegno è organizzato in tre sessioni: a) percorsi diagnostico/terapeutici nelle infezioni del SNC; b) stato dell'arte in terapia antibiotica; c) attualità in tema di infezioni da HCV e HIV.

L'approfondimento di queste tematiche costituisce un'occasione per il clinico di confronto e di aggiornamento per la scelta dei percorsi diagnostici più appropriati e delle migliori opzioni terapeutiche sia nel campo della gestione delle infezioni ospedaliere da patogeni multi-resistenti, sia nella gestione ambulatoriale della patologia da HIV e HCV, oltre che a far luce sui quadri clinici più complessi e inusuali delle infezioni del sistema nervoso centrale.

 

Si allega al presente annuncio la locandina dell'evento.

 

Il Coordinatore Scientifico:

Prof. Roberto Luzzati

11 Ottobre 2017Annuncio convegno "Innovazione e Tradizione in Infettivologia" Pordenone 11 ottobre 2017

"La recente introduzione di nuove molecole antibiotiche se da un lato determina la disponibilità di nuove opzioni terapeutiche, dall’altro richiede all’infettivologo di conciliare esigenze di antimicrobial stewardship e criteri farmacoeconomici.

INTRA - INnovazione e TRadizione in INfettivologia si propone di affrontare la principali problematiche legate all’inquadramento dei nuovi farmaci per individuare le più opportune strategie di utilizzo ed il corretto “place in therapy”.

Il convegno prenderà inoltre in esame alcuni aspetti emergenti in ambito infettivologico, dalle tecniche di biologia molecolare come ausilio per una diagnosi precoce e più dettagliata, alla scelta delle migliori opzioni per il trattamento delle infezioni correlate al biofilm, al ruolo dei nuovi farmaci contro le infezioni da Clostridium difficile correlato alle alterazioni del microbioma intestinale".

Il Responsabile Scientifico

Dott. Massimo Crapis

 

L'evento ha ottenuto accreditamento ECM e si terrà presso la sala del Palazzo Gregoris a Pordenone il 11 ottobre 2017. Il programma completo del convegno è consultabile nella locandina allegata in file PDF.

31 Ottobre 2015Annuncio III Congresso Triveneto di Malattie Infettive: i casi clinici complessi, la condivisione del sapere.

Il congresso "MALATTIE INFETTIVE: I CASI CLINICI COMPLESSI, LA CONDIVISIONE DEL SAPERE", che si terrà nella giornata del 31 ottobre 2015 presso il Padiglione G. Rama dell'O.C. "dell'Angelo" di Mestre (Venezia), si articola in due sessioni: la prima, inerente le principali infezioni batteriche e micotiche di interesse ospedaliero, con particolare riguardo agli ultimi dati nazionali e del Triveneto sulle infezioni invasive da Candida, e al trattamento multidisciplinare delle infezioni invasive da S. aureus nel paziente con diabete mellito. La seconda sessione del congresso affronterà il trattamento dei pazienti con infezione da HCV e coinfezione da HCV e HIV alla luce dei dati più recenti sull'utilizzo dei nuovi antivirali ad azione diretta su HCV.

DESTINATARI
Il Congresso è rivolto a Medici specialisti in Anestesia
e Rianimazione, Ematologia, Gastroenterologia, Igiene e
sanità pubblica, Malattie Infettive, Malattie dell’Apparato
Respiratorio, Medicina Interna, Microbiologia e Virologia,
Farmacisti e Infermieri.


ISCRIZIONE ON LINE
È prevista la partecipazione di 150 persone.
La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria
entro il 24/10/2015 attraverso il sito:
http://scuolasanitaveneta.ulss12.ve.it
Per i dipendenti AULSS12 Veneziana l’iscrizione dovrà
avvenire attraverso il portale aziendale SSV.
 

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO
Prof. Enzo Raise
Direttore Malattie Infettive e Tropicali
Ospedali dell’Angelo di Mestre Venezia e SS. Giovanni
e Paolo di Venezia
Azienda Ulss 12 Veneziana


SEGRETERIA SCIENTIFICA
Dott. Sandro Panese
Dott. Pierluigi Brugnaro
Tel. 041/5294868 - 041/9657307
Azienda Ulss 12 Veneziana

 

La locandina del congresso, con le informazioni relative alla sede e alle modalità di iscrizione, è direttamente scaricabile da questo sito cliccando sul titolo dell'iniziativa.

 

24 Ottobre 2014Progetto di studio epidemiologico multicentrico sulle sepsi da Candida nel Triveneto

E’ aperta l’adesione di partecipazione e collaborazione a tutti i centri di Malattie Infettive di Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli Venezia-Giulia allo studio “Fattori di rischio e modalità di trattamento antifungino delle candidemie in area medica: studio multicentrico italiano”.


Negli ultimi anni è stato riportato un’incremento dei casi di candidemia nei pazienti ricoverati nei reparti di area medica. Accanto ai fattori di rischio per candidemia tipici dei pazienti critici o emato-oncologici, risulta ipotizzabile sussistano fattori di rischio peculiari di questi pazienti. Inoltre alcuni dati preliminari dimostrano che la terapia antifungina risulti spesso inadeguata (timing, molecola, dose) nei pazienti trattati nei reparti di area medica.
Per un confronto con i dati emersi dalla letteratura internazionale e per una analisi della dimensione e dell’impatto sulle realtà ospedaliere locali, la SIMIT Triveneto propone uno studio multicentrico retrospettivo sui casi di sepsi da candida diagnosticati tra il 1 gennaio 2011 e il 31 dicembre 2013, con i seguenti obiettivi:


a) primario: Identificare i fattori di rischio per candidemia comparando due gruppi di pazienti ricoverati nelle seguenti strutture da almeno 2 giorni prima della data di isolamento della Candida dal sangue: area medica vs area intensiva/sub-intensiva e chirurgica
b) secondario: descrivere le specie di Candida isolate, i patterns di resistenza agli antifungini, terapia antifungina e relative modalità di somministrazione (farmaco, dosaggio, durata di somministrazione), trattamento del focus infettivo (rimozione del CVC, etc), outcome e mortalità cruda (30 giorni).
 

Sono includibili nello studio tutti i pazienti adulti (età >17 anni) ricoverati nei reparti di degenza dei centri aderenti allo studio con isolamento di Candida spp. da emocolture e segni clinici soddisfacenti ai criteri di sindrome da risposta infiammatoria sistemica (SIRS) o sepsi. Vengono esclusi i casi di ricorrenza di infezione da Candida spp. entro 30 giorni dall’insorgenza del primo episodio. La dimensione prevista del campione è di 500 pazienti e la dead-line per la raccolta dati è il 30 dicembre 2014.
Una scheda di raccolta dati per paziente, in formato di foglio Excel, è disponibile per tutti i centri aderenti allo studio e scaricabile direttamente nella sezione regionale dal sito della SIMIT.
 

Prof. Roberto Luzzati
roberto.luzzati@aots.sanita.fvg.it

Presidente SIMIT, Triveneto

Annuncio convegno "Le malattie trasmesse dalle zecche in area locale e tropicale" Negrar (VR) 15 aprile 2016

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento dei casi di malattie trasmesse dalle zecche in Italia
(malattia di Lyme, TBE, anaplasmosi, bartonellosi, Febbre bottonosa del Mediterraneo ecc.), in particolar modo nell’italia del nord-est.
Parallelamente a questo fenomeno è stato registrato un aumento dei flussi turistici verso i paesi tropicali in cui sono endemiche altre malattie trasmesse da zecche (rickettsiosi,tularemia, babesiosi, ecc.).
 

Questo convegno, che si terrà il 15 aprile presso la sala convegni "Fr. F. Perez" dell'ospedale "Sacro Cuore - Don Calabria" a Negrar (VR), si pone l' obiettivo uniformare la gestione dei soggetti asintomatici che afferiscono alle strutture sanitarie per un morso di zecca o di soggetti sintomatici che riferiscono nel passato morsi di zecca.
 

Nello specifico dopo un’introduzione sulle caratteristiche delle zecche e le modalità di estrazione delle stesse, si effettuerà l’aggiornamento dei dati epidemiologici locali ed internazionali delle singole patologie approfondendo le manifestazioni cliniche, le indagini di laboratorio disponibili e gli schemi terapeutici efficaci.
In particolare, verranno fornite precise indicazioni su quali indagini eseguire in caso di morso di zecca avvenuto in area italiana o internazionale. In termini di prevenzione si prenderanno in esempio le esperienze della
vaccinazione per la TBE in aree endemiche.

 

Alleghiamo la locandina in formato PDF del convegno con le istruzioni relative alle modalità di iscrizione.

Auguriamo a tutti gli specialisti di Malattie Infettive, Microbiologi e altri colleghi interessati alla tematica delle malattie tarsmesse da zecche di poter partecipare a questa importante iniziativa